Old Pulteney 35 anni

È un espressione recente da parte della distilleria ed è limitata. Il colore è ambrato, le botti usate per la maturazione sono ex bourbon e sherry, con maggioranza di ex bourbon. La prima ondata di miele, spezie esotiche e buccia di limone è seguita da frutta e cioccolato fondente. Un’aroma decisamente bilanciata. Al palato il whisky è molto corposo e scoppiettante. Questo whisky è eccezzionale. Dolce e speziato, sapori di frutta secca e arancia esplodono nella bocca o ovviamente non poteva mancare il tocco di brezza marina tipico di Old Pulteney.

Old Pulteney

Old Pulteney è situata nella cittadina di Wick ed è la distilleria più a nord sul territorio scozzese, escludendo Scapa e Highland Park che sono situate sulle isole. Nel 19` secolo la cittadina di Wick era molto famosa per la pesca delle aringhe. La distilleria è stata fondata nel 1826 da James Henderson ed è situata all’interno del borgo di Pulteney, costruito per ospitare i lavoratori che arrivavano da tutta la Gran Bretagna durante il periodo più florido del commercio delle Aringhe. Secondo molti whisky writers ogni sorso di Old Pulteney ricorda il mare e per qualcuno si può addirittura sentire il sapore delle aringhe, non per me però. La distilleria usa whisky non torbato.

Old Pulteney 12: Maturato esclusivamente in ex bourbon cask. Il colore è dorato. L’aroma è molto intensa, si può sicuramente sentire l’influenza delle botti di bourbon e del mare. Vaniglia e un tocco di brezza di mare salata. All’inizio sul palato è abbastanza leggero e non troppo complesso. Note di miele e vaniglia, il salato ritorna pure sul palato. La fine, però, è speziata, dolce e molto lunga.

Old Pulteney 17: maturato in 3 tipi di botti diverse, ex bourbon, Oloroso sherry e Pedro Ximenex sherry. L’aroma è delicata e fresca ma complessa.Salamoia, un soffio definito di alghe, scorza di limone. Caramello salato e marshmallows. Il palato, come il naso, è leggero. Ciliegie e limone, il caramello salato ritorna pure il palato. La fine per me è media e dolce, miele e vaniglia.

Old Pulteney 21: votato nel 2012 miglior whisky al mondo nella famosa “whisky bible” di Jim Murray. Le note iniziali sono abbastanza speziate per poi rivelare aromi floreali e fruttati (mela verde, pere). Il palato è incredibilmente leggero, butterscotch e frutta verde, dopo pochi secondi,  lasciano il posto ai frutti di bosco. Il finale è lungo, speziato e legnoso. Un whisky sicuramente da provare.