Glenfarclas 1965-1966-1985

Glenfarclas 1965: imbottigliato nel 2014, questo whisky è stato invecchiato per 49 anni in una botte chiamata Sherry butt. 51.8% vol.

Colore: ambrato

Naso: bisogna lasciarlo nel bicchiere a “respirare” per un paio di minuti, ed è meglio aggiungerci un paio di gocce d’acqua. Miele, marzapane e note di vino sherry

Palato: fresco e dolce, note di cioccolato e chicchi di caffè. Si sente l’influenza dello sherry.

Finish: lunga e complessa, ritorna il sapore di miele.

Glenfarclas 1966 Fino Cask: la storia dietro questo whisky è molto interessante. Le botti per questo whisky furono comprare da George Grant nel 1966 da un broker di Edimburgo come “botti di sherry”. Riempite e lasciate nel magazzini a maturare. Dopo più di 40 anni qualcuno nella distilleria stava assaggiando questo whisky realizzando che c’era qualcosa di diverso da solito (La maggioranza di botti di sherry usate per il whisky sono precedentemente utilizzate per l’Oloroso sherry wine, che dona al whisky un sapore di frutta secca e spezie). Dopo un’atteta ricerca si sono resi conto che queste botti provenivano da uno sherry diverso: Fino. Fino è molto più leggero e secco rispetto all’oloroso.

Colore: scuro e ambrato

Naso: vaniglia, mandorle e toffee. Più lo lasci nel bicchiere più puoi annusare aromi dolci, sciroppo d’acero, uva bianca e pepe.

Palato: più tagliente e fresco di quello che mi aspettavo considerando il naso delicato. Pesca, pera e scorza di limone. Si sviluppa a lungo in bocca rilasciando note di liquirizia e spezie.

Finish: legnosa e speziata, molto lunga e agrodolce.

Glenfarclas 1985: invecchiato in una botte di sherry usata per la seconda volta “refill sherry cask”. Questo significa che la botte avrá meno da conferire al whisky rispetto ad una usata una sola volta “first fill”. 

Colore: dorato

Naso: intenso ed elegante. aroma di noci, frutta e liquirizia.

Palato: forte ed avvolgente, frutta secca e spezie

Finish: il sapore rimane in bocca molto a lungo.

 

Glenfarclas 1953

La prime recensione non si scorda mai ed è per questo che ho scelto un whisky speciale per farla. Glenfarclas 1953 Single Family Cask. Un whisky invecchiato per ben 59 anni! Qualcosa che non assaggi tutti i giorni. Glenfarclas è l’unica distilleria presente in Scozia a conduzione famigliare. È da ben 6 generazioni che la famiglia Grant tramanda la passione per il whisky da padre in figlio, e non solo la passione! 5 dei 6 proprietari della distilleria hanno pure il nome in comune, George Grant.

Questo whisky è stato distillato nel 1953 e imbottigliato nel 2012. È venduto come parte di un set, l’altra bottiglie è un cognac Hine distillato sempre nel 1953. Questo set è presentato in due obelischi di legno fatti a mano, vi lascio immaginare il prezzo. Bottiglia numero 10 di 136 prodotte. La botte usata per invecchiarlo è stata prodotta utilizzando quercia spagnola (Spanish Oak Hogshead).

Ho provato questo whisky in una degustazione condotta proprio da George Grant in persona. 

Colore: scintillate e ricco colore di quercia.

Naso: appena ho aperto questa bottiglia (si ho avuto l’onore di aprirla io) la prima cosa che mi è venuta in mente è stato l’odore delle pagine di un vecchio libro. Dopo averlo versato nel bicchiere sviluppa aromi di Toffee, frutta fresca e un delicato odore di legno.

Palato: frutta cotta, spezie e liquorizia. Un sapore caldo e avvolgente.

Finish: il sapore rimane in bocca per lungo tempo, il toffee che si poteva annusare ritorna anche sul palato seguito da cannella e mela verde.