Degustazione del Glenfiddich

Ieri sera, nel negozio dove lavoro, abbiamo ospitato un evento diretto dal Brand Ambassador per Glenfiddich. La “star” della serata era il Glenfiddich 21. Questo whisky è invecchiato per 21 anni in botti di quercia americana e per gli ultimi sei mesi viene spostato in botti di rhum. Ma la parte veramente speciale di questa degustazione è che abbiamo provato il whisky invecchiato per 21 anni prima che sia spostato in botti di rhum, il rhum e infine il prodotto finale. È stata un’esperienza veramente unica. Il primo whisky della serata, diciamo per “scaldare” il palato, era il Glenfiddich 18: è una miscela di whisky invecchiati per 18 anni in quercia americana e quercia europea, con prevalenza di quercia americana. Rispetto al Glenfiddich 12 è molto più complesso ma sempre fruttato e molto bilanciato. Siamo poi passati al whisky che un pò tutti noi presenti alla degustazione aspettavamo, il Glenfiddich 21(imbottigliato a 52%) prima di essere “finito” in botti di rhum. Devo dire che mi ha sorpreso molto: un whisky cremoso, oleoso lo definirei quasi burroso aggiungendo il giusto quantitativo di acqua. Il naso è complesso, floreale e con un forte aroma di agrumi. Si sente sicuramente l’influenza del legno su questo whisky all’inizio sul palato, ma poi si sviluppa un forte sapore di caramello salato che ti sorprende. Glenfiddich potrebbe decisamente inbottigliare questo whisky senzs finirlo nella botte di rhum. Finalmente siamo poi giunti al rhum che viene invecchiato nelle botti che poi useranno per il Glenfiddich. La storia dietro questo rhum è molto interessante. David Stuart, master blender per glenfiddich, dopo essersi accorto dell’inconsistenza delle botti che arrivavano dai Caraibi decise di visitare la distilleria (non male come viaggio di lavoro) per creare una miscela unica che doveva rimanere sempre tale negli anni. Ad oggi, il rhum che viene utilizzato per invecchiare il Glenfiddich viene spedito dai Caraibi in Scozia dove invecchia nelle botti specialmente selezionate e poi viene rispedito dopo 6 mesi al mittente.  Con questo trucco a Glenfiddich sono riusciti a mantenere una consistenza negli anni. Il rhum non potrebbe essere imbottigliato e usato quindi diciamo che purtroppo non abbiamo potuto provarlo….. Era molto buono ma non ditelo a nessuno…. Ovviamente poi abbiamo degustato il prodotto finale, Il Glenfiddich 21 rhum cask. Un whisky favoloso, un mix di sapori decisamente unico. Bilanciato e complesso. Dolce e speziato. Un whisky sicuramente da provare una volta nella vita.   

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...